Palazzo Vecchio a Firenze, palazzo comunale in stile gotico

Palazzo Vecchio a Firenze, palazzo comunale in stile gotico

La maggior parte di è stata oggi trasformata in museo. Tuttavia esso rimane, dal fino ad oggi, il simbolo del e dell’ della cittàE’ uno dei in più imponenti e famosi. Dal 1872 ospita l’ufficio del sindaco di Firenze, ed è la sede del Consiglio Comunale. fu costruito a partire da 1299 su decisione del comune e del popolo fiorentino per confermare il prestigio della città e dare sicurezza ai magistrati in periodi di turbolenza. Infatti, alla fine del secolo era scoppiata una nuova dura lotta tra i Bianchi, i magnati guelfi, e i Neri, i nuovi ricchi simpatizzanti per i ghibellini. Un conflitto che costrinse all’esilio anche Dante. Per questo il ha l’aspetto di una ,con l’esterno compatto, quasi inaccessibile. La struttura è conservatrice e si rifà ai più antichi palazzi fortificati della città, come il palazzo del Bargello. La torre spostata rispetto all’asse centrale è il simbolo, visibile da lontano, del potere comunale.Come fu scelto già architetto del e della Arnolfo incorporò l’antica torre della famiglia Foraboschi nella nuova torre della facciata: questo è il motivo per cui essa non è esattamente al centro dell’edificio. Nelle piccole celle della torre furono imprigionati Cosimo de’ Medici (1435) e Girolamo Savonarola (1498). è costruito in solida pietra locale e presenta due fasce di bifore gotiche trilobate. Michelozzo Michelozzi aggiunse i bassorilievi decorativi della croce e del giglio nei pannelli tra i trilobi. Il palazzo è coronato da un parapetto merlato sostenuto da piccoli archi e mensole. Sotto gli archi c’è una serie ripetuta di 9 stemmi dipinti della Repubblica Fiorentina.Il fu progettato nel 1453 da Michelozzo.Gli affreschi alle pareti rappresentano scene delle campagne asburgiche, e sono stati realizzati nel 1565 da Giorgio Vasari per la celebrazione delle nozze di Francesco I De’ Medici, primogenito di Cosimo I, e Giovanna d’Austria, sorella dell’imperatore Massimiliano. Le volte a botte sono decorate a grottesche.Il contiene gli imponenti pilastri costruiti nel 1494 per sostenere il grande Salone dei Cinquecento al secondo piano dell’edificio.La costruita da Vasari si trova tra il primo e il secondo cortile. Attraverso di essa si accede al Salone sovrastante.Lungo 52 metri e largo 32, il fu costruito nel 1494 da Simone del Pollaiolo su commissione del Savonarola, capo spirituale della Repubblica Fiorentina che aveva rimpiazzato i Medici dopo il loro esilio. Savonarola fece del la , composto da membri.Successivamente la sala fu ampliata da Giorgio Vasari perché il Granduca Cosimo I potesse trasferirvi il suo tribunale. Durante questa ristrutturazione famosa (rimasta incompiuta) andarono perse alcune opere, come la dipinte dai rivali .Le decorazioni superstiti furono realizzate tra il 1555 e il 1572 da e i suoi aiutanti. Esse rappresentano il e fanno di questa sala il pezzo forte del palazzo. Nel soffitto si possono ammirare 39 pannelli, anch’essi realizzati dal Vasari, raffiguranti episodi significativi della vita di Cosimo I.Questo voluto da Francesco I è una piccola stanza senza finestre decorata da Vasari in tra il 1570 e il 1575. Le pareti e la volta a botte sono ricoperte da affreschi, stucchi e sculture.La maggior parte degli affreschi sono realizzati da allievi del Vasari e rappresentano i quattro elementi: fuoco, aria, acqua e terra.Il ritratto di Cosimo I e sua moglie Eleonora di Toledo è di Bronzino. Le raffinate sculture di bronzo sono del Giambologna e di Bartolomeo Ammannati.Così chiamata per l’affresco sul soffitto, la terrazza possiede una .La piccola cappella dedicata a San Bernardo contiene un reliquiario del Santo. In questa cappella, Girolamo Savonarola recitò le sue ultime preghiere prima di essere bruciato vivo sulla Piazza della Signoria.I meravigliosi sulle pareti e sul soffitto, con uno sfondo che imita un mosaico dorato, sono di .Vedi anche:

Continua a leggere...

Fonte goticomania

Scenario apocalittico Coreano

Scenario apocalittico Coreano

Uno scenario (immaginario ma non troppo) creato dal giornalista canadese Gwynne Dyer di quello che potrebbe accadere in Corea da...

Continua a leggere...

Fonte nibiru2012

Qenhirkhepshef: lo scriba antipatico

Qenhirkhepshef: lo scriba antipatico

 Gian Luigi LongoEra un giornalista?Comunque spero avesse almeno un diminutivo :)))Per mandarlo a quel paese più facilmente? 😀 😉...

Continua a leggere...

Fonte storiedistoria

La battaglia di Verona (312 d.C.)

La battaglia di Verona (312 d.C.)

...

Continua a leggere...

Fonte storiedistoria

NASA: Warp drive è plausibile e merita ricerca

Segnalato da E.B.E.Il sogno di ogni appassionato di fantascienza è quello di possedere un’ipotetica nave spaziale in...

Continua a leggere...

Fonte nibiru2012

Iconografia della virtù nell’arte gotica e medioevale

Iconografia della virtù nell’arte gotica e medioevale

L’ nell’arte gotica e medioevale è uno dei temi più trattati di dipinti, affreschi, statue e decorazioni di chiese, cattedrali...

Continua a leggere...

Fonte goticomania

Video: Voyager Speciale 2012

La redazione di Voyager ha confezionato un ottimo servizio sul 2012…eccovene un assaggio.[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=cXqqz-w32o4]{mos_fb_discuss:2}  ...

Continua a leggere...

Fonte nibiru2012

Il Vampiro nell’Età Moderna

Un tempo, il solo vociare della presenza di un vampiro in un paese mandava in escandescenza gli abitanti, che subito...

Continua a leggere...

Fonte goticomania


   			Viaggiare nel tempo è possibile non è fantascienza – Back to the future

Viaggiare nel tempo è possibile non è fantascienza – Back to the future

Se potessimo , o far tornare indietro le lancette dell’orologio, oppure le pagine del calendario a 3 miliardi di anni fa...

Continua a leggere...

Fonte ufoalieni.it

Mauro Biglino: Sodoma, Gomorra e le armi dell’antichità

A Mohenjo Daro ed a Sodoma e Gomorra gli antichi dei usarono armi di distruzione di massa. Le Armi del...

Continua a leggere...

Fonte nibiru2012